Ultima ora
Home / Archivi Autore: carlo hendel

Archivi Autore: carlo hendel

Carlo nasce nei primi mesi del '50 e trascorre la sua infanzia a Roma, nella zona centrale della capitale, a “due minuti a piedi” da Piazza di Spagna. Di padre polacco e con la mamma abruzzese, Carlo aveva un fratello in Polonia, ed ha tre sorelle: una in Polonia e due in Italia. All'età di 22 anni si trasferisce nel paesino abruzzese di Barete e vi svolge attività libero-professionale per circa dieci anni. Consegue la nomina, da parte del Ministero di Grazia e Giustizia, alla Direzione Agrozootecnica della Casa di Reclusione dell'Asinara, evento che lo farà incontrare con l'isola e con la Sardegna. Vive e lavora con passione all’Asinara, per circa cinque anni, dal 1982. Alla vigilia della trasformazione dell’isola in Parco, partecipa come coautore, al volume “ASINARA” Storia, natura, mare e tutela dell’ambiente (Delfino Editore 1993) curato da A. Cossu, V. Gazale, X. Monbaillu e A. Torre, per la parte riguardante la Storia agricola e l’ordinamento carcerario. ------------------------------------------------------------------------------ L'Asinara non sarà più dimenticata. Blogger dal 2000 sotto vari pseudonimi, e con svariati blog. Nel 2007 pubblica una nota "L'Asinara - La storia scritta dai vincitori" con la quale, per la prima volta, rivendica per l'isola il suo "diritto inalienabile alla storia". Nel 2016 pubblica questo portale personale investendo notevoli energie e risorse solo con l'intento divulgativo e per testimoniare la storia dell'isola senza preconcetti o preferenze, per tutti i periodi e le vicissitudini attraversati dall'Asinara. Prosegue la sua attività lavorativa prima a Castelfranco Emilia (MO), poi a Roma (D.A.P.) ed infine a Viterbo ove maturerà il tempo della agognata quiescenza. All'età di 59 anni la sua vita cambia in modo importante, ma non è questa la sede propria di siffatta narrazione. -------------------------------------------------------------------------------------- Si definisce, da sempre, un ecoagricoltore e ancora oggi, produce olio biologico extravergine di oliva per autoconsumo, coltiva il suo orto con metodi esclusivamente naturali ed alleva animali da cortile. Carlo spesso ama dichiarare di aver avuto cinque o sei vite, ora ha due splendidi nipotini ed un diavolo per capello! Il resto lo lasciamo ai posteri......

Con la Cantiello in paradiso

fermo immagine caseif. 1992

IL PASSATO (le Storie) Ve la immaginate una imbarcazione che nel mare tranquillo del Golfo dell’Asinara si solleva dall’acqua e lentamente si innalza sino a raggiungere il paradiso? Quando Romano Chessa mi ha interpellato, dicendomi di avere rintracciato un filmato ...

Leggi Articolo »

La Capra dell’Asinara Sardo-Primitiva

52546718_1426946827440900_6891214544702537728_n

Una poesia per un animale? Beh si, poichè attraverso la poesia dal titolo  “La capra” Umberto Saba  1) ci riferisce un dialogo intimo, sincero. Di primo acchitto, questa poesia, appare un componimento, quasi  scherzoso. Poi il poeta introduce, nel suo componimento, un ...

Leggi Articolo »

Terzo tempo

Documenti antichi

Come passa il tempo e vola,  eccome se vola! E’ veloce come le gambe dei bimbi che macinano corse sempre più lunghe. Le impressioni leggere, dopo qualche tempo le trasporta, il vento, lontano. Resta in ognuno un sedimento un sentimento. (chendel 23.02.2021) ...

Leggi Articolo »

A CACCIA

Asinara - M.llo Zedda -Direttore Caddeo - Celestino Furìa - 1947

pag 181 Era molto tempo che mi ero prefisso di visitare a scopo di caccia questa terra promessa ma avvenimenti di vario genere non ultime le tre parentesi albanesi me l’avevano sempre impedito. I racconti però che da amici e ...

Leggi Articolo »

Celestino Furìa

copertina

Settantacinque anni per un testo di cacciatori appare un bel record! E questo libro dal titolo: “A CACCIA” possiede oltre la rarità anche un’altra particolarità, è infatti il primo testo di caccia che io abbia letto, sia pure parzialmente. Nella ...

Leggi Articolo »

Protocollo “Farfalla”

cropped-Farfalle-come-presagi-i-loro-colori-e-significati

Non è certo il riferimento all’insetto che appartiene all’ordine dei lepidotteri, quello che ho intenso richiamare nella denominazione dell’articolo, ma solo un modo per rendere meno “ostico” l’argomento che, di per se è molto difficile da digerire. PRESENZE INQUIETANTI Sul ...

Leggi Articolo »

Parole imbottigliate

bottiglia

L’estate quando i ragazzi vanno al mare, tra le nuotate e le partite di pallone sulla sabbia, si sfiancano. La sera poi, stanchi e senza i beneamati telefonini, si coricano distrutti e sognano che il giorno dopo rivedranno quella ragazza ...

Leggi Articolo »

… ti sbatto a Case Bianche

Asinara, Case Bianche - Civetta (Athene noctua, Scopoli 1769) ph. Pier Mario Scano

L’argomento su cui alcune persone ci hanno, qualche tempo fa, sollecitato informazioni è stato ed è oggetto di trattati barbosissimi. Credo che la domanda però, abbia voluto prescindere dalle spiegazioni troppo complesse che, oltre tutto non avrebbero senso in questa ...

Leggi Articolo »

Ritorno antico

11942300_662968783838712_8672726544544634320_o

Strano, ma quando si parla, o peggio, quando scrive dell’Asinara, la parola più ricorrente è “incredibile“. Che si riferisca di ambiente, di spiagge, luoghi, suoni,  elementi naturali, per non dire di animali, di storia, di persone, sensazioni, di emozioni, oppure d’immagini…… e ...

Leggi Articolo »

Stazzo di Punta Ruia (ora Case Sarde)

123775700_694827304495306_3738030139253256808_o

Le belle immagini, che ci offre per la cura della nostra malattia, il nostro amico Gianni Piano, costituiscono una ghiotta occasione di parlare, sia pure brevemente, del luogo immortalato. Avrete osservato che, nel titolo da me riportato, il toponimo “Case ...

Leggi Articolo »